Pubblicato 04 Aprile 2014 Visite: 1522
Stampa

Abbiamo parlato più volte di come lo Stato Italiano abbia messo in piedi un progetto di dismissione di alcuni dei suoi immobili – ma non solo – per poter “far cassa” e, al contempo, ridare un senso a troppe cattedrali nel deserto.

Per illustrare queste opportunità di investimento ai potenziali compratori l’Agenzia del Demanio ha organizzato un vero e proprio roadshow, durante il quale presenterà agli operatori del settore immobiliare i bandi di vendita e il calendario delle dismissioni pianificate per il 2014.

Si parte da Venezia il 10 aprile, per poi toccare un po’ tutte le regioni in cui si trovano immobili da vendere: l’11 aprile ad Ancona, il 14 a Milano e il 16 a Bari. L’iniziativa vedrà il coinvolgimento dei principali imprenditori locali, i più importanti operatori dell’industria immobiliare e gli investitori afferenti alle istituzioni. Per questo ciclo di dismissioni gli immobili da vendere (inseriti in un Bando unico ad offerta libera) sono l’ex Convento di San Domenico Maggiore Monteoliveto, a Taranto – immobile di interesse storico-artistico costruito nel 1600 – un compendio immobiliare sito al centro di Trieste ed il Castello di Gradisca D’Isonzo, a Gorizia, un edificio noto come “Casa Nappi”, nei pressi del Santuario Mariano di Loreto (Ancona); per finire abbiamo l’isola di Poveglia a Venezia, per la quale si prevede la cessione della proprietà superficiaria per 99 anni.

Nel corso del roadshow, inoltre, verranno presentate le caratteristiche delle unità immobiliari in vendita, chiarendo le possibili nuove destinazioni d’uso ed esplicitate le modalità per partecipare all’asta: questa, com’è noto, si svolgerà online.

 

news.immobiliare.it

You are here:   HomeNewsParte il roadshow del Demanio per gli immobili in dismissione

Nostri Partner

Visitatori online

Ci sono 160 Visitatori online

:

Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa estesa.